Pubblicato in: APPUNTI DI VIAGGIO

I will bring you home

Siamo in piedi alla fermata dell’autobus panoramico che dalla spiaggia di Raumla ci deve portare a Victoria, sull’isola di Gozo, quando compaiono due signori anziani mano nella mano analizzando il fitto intrigo di viette che si sviluppa in tre direzioni differenti.

Lui, un signore inglese, piuttosto alto con il suo cappello in paglia in testa si avvicina a un gruppo di ragazzini spagnoli che stanno facendo confusione: “Good, you are dancing here!” dice loro prima di chiedere qual è la strada per andare a Calypso. Nessuno di loro sa aiutarli ed io, sollecitata dal tesorino, tiro fuori la cartina per cercare di capire dove ci troviamo.

La signora, anche lei con il suo bel cappello in paglia e la camicia a maniche lunghe per proteggersi dal sole mi spiega, con il suo meraviglioso accento British, che sono venuti a piedi dalla baia di Calypso, ma il sentiero è un po’ pericoloso e lei si è impressionata sicché vorrebbe trovare il modo di tornare indietro percorrendo una strada meno impervia.

Guardiamo la cartina per un po’ senza capire esattamente quale possa essere la soluzione mentre il tesorino consiglia loro di prendere l’autobus.

“Dobbiamo camminare altrimenti ingrassiamo.” Gli risponde lui dandosi dei colpetti sulla pancia: “Io ho settantuno anni sa e oggi è il mio compleanno!”

Entrambi ci congratuliamo per le energie e gli facciamo gli auguri. Quando finalmente arriviamo alla conclusione che nessuno di noi sa da che parte andare, lui dice teneramente a sua moglie: “don’t worry honey, we will go back from the same way.” (non preoccuparti tesoro, torneremo indietro dalla stessa strada”.)

“but it’s dangerous …” le dice lei con voce suadente e un po’ timorosa.

Lui la prende dolcemente per mano e la rassicura: “Come with me my love, I will bring you home …” (vieni con me amore mio, ti porterò a casa) e salutando s’incamminano verso la strada dalla quale sono venuti.

Il tesorino, li guarda allontanarsi mano nella mano con sguardo ammirato. Una vera cartolina di altri tempi e chissà se un giorno saremo anche noi così.

Li abbiamo ritrovati un’ora dopo alla baia di calipso seduti su una panchina a riposare e ammirare il panorama.

Malta 19

Autore:

Segui il blog su www.ideeacolori.com

3 pensieri riguardo “I will bring you home

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...