Pubblicato in: PENSIERI E RIFLESSIONI

Già che ci sei …

Ci siamo, i lavori di demolizione sono iniziati. Ormai i muri e le piastrelle sono già un cumulo di macerie ed io stento ancora a credere che lo sto facendo davvero. Il momento più difficile è stato domenica, prima che arrivasse il mitico Leo a smontare tutti i mobili. C’erano 38 gradi all’ombra e 98% di tasso di umidità ed io continuavo a trovare roba in giro. Ogni volta che mi sembrava di aver svuotato tutto c’erano sopramobili, cuscini, oggetti che sbucavano dagli angoli e dai soffitti, sbeffeggiandomi, mentre il tesorino se ne stava sul divano a giocare con l’ipad e Spank mi seguiva passo passo, nel timore che mettessi anche lui in una scatola o in una borsa.

Malta 17

 

Non sembrava possibile ma abbiamo svuotato!! 

Io mi sono sistemata dai miei, accampata con il mio cumulo di roba che avrei potuto probabilmente selezionare più attentamente ma proprio non ne potevo più. Per fortuna siamo appena tornati da Malta! … 

La prima notte fuori casa non ho dormito, avevo caldo e poi non sapevo bene dove mi trovavo.

Malta 15

Spank ha temuto il peggio quando mi ha visto andare in ufficio lunedì mattina, era stranito nel vedere la casa vuota e scioccato nell’annusare le macerie ovunque … ma con il passare dei giorni si sta tranquillizzando sul fatto che non sto partendo … povero piccinino …  menomale che la nonna lo vizia e lo coccola tutto il giorno!!!

Nel frattempo il budget previsto fa continuamente qualche scatto all’insù perché: già che ci sei vuoi non rifare la cassetta del bagno che è vecchia? E questa brutta ventola come la mettiamo? Il fondo è troppo sabbioso bisogna rifarlo … E via di seguito facendo scattare le cifre nella mia testa a suon di gling gling come fosse una slot machine … e siamo solo al terzo giorno!!!

Autore:

Segui il blog su www.ideeacolori.com

4 pensieri riguardo “Già che ci sei …

  1. sarà una storia lunga e complicata, con la fine probabilmente ritardata! 🙂
    E probabilmente ci sarà un punto dove, a lavori non terminati, ti stuferai e ti trasferirai lo stesso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...