Pubblicato in: PENSIERI E RIFLESSIONI

Gentilezza contro forza

L’altro giorno leggevo su un libro una frase che mi ha colpito molto: “Forse sarebbe meglio che educassimo i nostri figli alla gentilezza piuttosto che essere forti”.

La gentilezza è un termine che troppo spesso colleghiamo alla debolezza. E invece quante persone ci hanno dimostrato nella storia che con la gentilezza si possono scatenare forze incredibili? I nostri modelli di successo sono per lo più basati sulla forza. Non ci piace mostrare la nostra debolezza o la nostra sofferenza. Anzi no, non possiamo mostrarci vulnerabili per non essere attaccabili (In fondo, non siamo poi così diversi dai nostri avi delle caverne …).

In questo caso ho ricollegato tali riflessioni alla gestione dell’ansia. L’ansia o gli attacchi di panico vanno ascoltati e accettati. Sono messaggi che il nostro sè più profondo ci manda per dirci che qualcosa non va. Combatterli con la forza non porta a nessun risultato ma, imparare ad essere gentili con se stessi e a rispettare la propria voce interiore, può portare a una nuova consapevolezza di sè e a un benessere maggiore.

Oggi, al posto di sentirmi in difetto per non essere abbastanza forte quando mi sento sotto sopra, provo a chiedermi: “Cosa vuoi veramente in questo momento? Cosa ti disturba?” E con questo nuovo atteggiamento mi sto accorgendo che, a farmi star male, spesso non sono i grandi avvenimenti ma i piccoli fatti quotidiani che sottovaluto. Ed è da questi piccoli gesti di rispetto quotidiano per me stessa che nasce un nuovo benessere fatto di serenità e soddisfazione.

DalaiLama

Autore:

Segui il blog su www.ideeacolori.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...