Pubblicato in: APPUNTI DI VIAGGIO

Running

Fra i buoni propositi che vi avevo preannunciato , c’era anche quello di andare a correre! Giustamente la mia amica blogger Manuela ARCH’IT mi ha fatto notare che l’anno scorso avevo lo stesso proposito, morto insieme a tutti gli altri già al 20 di settembre! 🙂

Questa cosa mi ha fatto molto sorridere!! Sì perché, infatti (e spero di non essere l’unica!),  ogni anno a settembre e a gennaio scrivo liste di buoni propisiti, nuovi hobby e attività che vorrei fare l’anno che viene e che, puntualmente, finisce nel dimenticatoio a circa metà del mese, quando ormai sono già immersa nel tran tran quotidiano. Perché poi è inevitabile che, delle 20 cose che voglio fare, è già tanto se ne porto avanti una o due al massimo.

Ma, guardando le vecchie liste, ci sono alcune cose ricorrenti (e devo dire che da quando uso il blog al posto dei foglietti di carta volanti, i confronti sono diventati più facili!!!)… Allora dunque:

  • Correre – ricorrente dal 2009
  • Imparare a suonare il pianoforte – ricorrente dal 2007
  • Studiare il linguaggio di programmazione web – ricorrente dal 2011
  • Smettere di fumare – ricorrente dal 2007

Premesso che la maggior parte delle volte che non facciamo qualcosa che vorremmo fare, è semplicemente perchè la forza dell’abitudine è più convincente della voglia di cambiare. In vacanza le abitudini cambiano per forza. È questo il bello, spezziamo la routine ed è più facile far entrare nuove abitudini nei nostri schemi. Ed ecco perché quest’anno almeno il proposito 1 verrà portato avanti …

Prima di tutto occorre una buona motivazione! Nel mio caso devo ringraziare il fatto che, nell’ultimo anno, ho preso una taglia nonostante la mia dieta ferrea dalla quale non sgarro mai da anni! Il mio corpo sta cambiando e non posso più evitare di aumentare l’attività fisica. Non riuscire più a entrare nei miei vestiti preferiti mi fa venire voglia di correre. Correre mi fa passare la voglia di fumare. Non fumare mi fa venire voglia di correre.

Ho così innescato un circolo virtuoso (inconsapevole!) giocando d’anticipo dopo che, a luglio, la dietologa mi ha impietosamente annunciato che non avrei potuto aggiungere un’ulteriore dieta alla mia (peccato perché non mangiare mi costa meno fatica che correre!! ;-)).

Così, ho approfittato del lungo volo dall’Italia a Miami per diminuire drasticamente il fumo passando da 12 a 5 sigarette al dì. Dal primo giorno di vacanza poi, ho cominciato ad andare a correre all’alba sulla spiaggia di South Beach. Al ritorno al lavoro ho creato una nuova abitudine: non fumare in ufficio (come fossi in aeroporto per dieci ore al giorno). Ho annunciato a tutti i colleghi che non avrei più fumato il primissimo giorno di rientro (e ora non posso certo rimangiarmi la parola – troppo orgogliosa ;-).) E così la prima sigaretta la fumo dopo la corsa e dopo aver cenato.

Insomma bisogna un po’ autoimbrogliarsi! … Ora il passo successivo è portare avanti queste due nuove abitudini per almeno 21 giorni (che è il tempo di cui ha bisogno il nostro cervello per registrare la novità come nuova abitudine e farla sua.). Sono a quota 15! … Vi tengo informati!! 😉

holliwood beach

Autore:

Segui il blog su www.ideeacolori.com

9 pensieri riguardo “Running

  1. Pensa che io mi stanco solo al pensiero di “fare un buon proposito”…!! Morirò pigra, ma almeno avrò perseguito i miei non-obiettivi!!! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...