Pubblicato in: CREATIVITA', OSPITI

Creatività e scrittura

IMG_8519

Oggi continuo con la mia rassegna di artisti presentandovi Teseo Parolini.

Lui nasce come filosofo (sì proprio nel senso che lo era già da piccolo!) e nella sua vita ha sviluppato innumerevoli progetti creativi degni di nota fra i quali immancabili i suoi giochi da tavolo, creati e realizzati interamente home made, e il teatro d’improvvisazione con Gianluca, sfidando la sua natura timida e stupendoci tutti con effetti speciali!

Da qualche tempo si dedica a tempo pieno alla sua più grande passione: scrivere libri! Io li ho letti tutti e ve li consiglio (Sono già 6 titoli e li trovati tutti su Amazon). Teseo è il mio mentore di scrittura; quando scrivo qualcosa gli chiedo puntualmente un’opinione, consapevole delle critiche alle quali vado incontro dall’alto del mio dilettantismo.  Ma io non mollo, prima o poi supererò il maestro! 😉

Chi è la prima persona che hai salutato questa mattina?          

Mio marito Gianluca.

Che tipo di vestiti vorresti indossare tutti i giorni?         

Nessuno, sono un talebano del naturismo.

Hai animali?  

Due gattoni e una gattina, ma a dir il vero sono loro che posseggono me.

Quando eri piccolo cosa davano nei cinema ?

Guerre stellari. La prima trilogia.

Che oggetti d’arte produci ?           

Non sono d’arte, e a ben pensarci nemmeno oggetti. Sono e-book. Scrivo. Non sono Paolo Agrati, ma neanche male. Chiunque può scaricarli e costano pochissimo, li si può trovare a questo indirizzo: http://teseoparolini.wordpress.com/i-miei-libri/

Qual è l’ultima opera a cui hai lavorato?

Ho pubblicato da poco TRANS, un romanzo giallo che ha per protagonista un giovane detective bisessuale che ho chiamato Ulisse. E’ un romanzo che mi ronzava in testa da 20 anni, è la creatura a cui sono più legato, ma quello che mi da più soddisfazione è che penso di aver scritto un romanzo leggero, una macchina diversiva perfetta, che non reca traccia della fatica fatta per scrivere.

Quando hai iniziato a scrivere ?     

Probabilmente ancor prima di nascere. Per fortuna che ho perso i miei primi dattiloscritti.

Cosa esprimono le tue opere ?       

Il dover essere emergente dallo scarto marginale dell’unidirezionalità temporale… con scappellamento a destra.

Quando scrivi ?         

Non appena ho un paio di giorni a disposizione.copertina_trans copy

Ultimo libro che hai letto?

L’ enigma di Flatey, di Ingolfsson… mah…. Di quel genere è molto meglio Sotto il ghiacciaio di Halldor Laxness

Qual è il tuo artista preferito ?       

Ishiguro, Matteo Garrone, Paolo Agrati, Schiele, De Andrè, Antonio Rezza.

Cambiamo argomento, piatto preferito ?  

Tanti, diciamo polenta e osei.

Hai mai fatto qualcosa di cui vergognarti ?

Qualunque cosa tu abbia sentito, io non c’ero, e se c’ero dormivo.

Faresti paracadutismo?       

Sììììì!!

Cosa devi fare assolutamente prima di morire?

Ho già fatto tutto quello che si può desiderare, tutto il resto sarà un di più.

Cosa hai fatto l’ultima volta che ti sei sbronzato/a ?     

Vedi domanda 2.

Cosa cambieresti di te ?      

Sono un rompiballe antipatico…

Un viaggio indimenticabile?           

In Corsica, con la luna che spunta dal mare… è bello capire la luna.

Cosa noti come prima cosa nelle altre persone?  

Ci metto molto a crearmi un’idea delle persone… all’inizio l’altro è solo una voce con dei piedi.

Cos’è che ti piace di più di te?        

La fortuna.

Piedi o mani?

Per star bene, piedi.

Cosa ti manca di più?          

Una sana democrazia matura.

Quand’è l’ultima volta che hai corso ?      

Oggi, dietro a un ragazzo autistico…

Ultimo film visto?     

Al cinema, World War Z. Una grandissima cazzata americana: ve lo consiglio.

Abbracci o baci?        

E’ inutile che ci provi, sono sposato… il mio numero ce l’hai?

Cosa hai visto in TV ieri sera?        

Damages, un telefilm spettacolare che ci ha prestato Claudia.

Il tuo politico preferito?      

Mi piace come si sta muovendo il Presidente della Camera, ma la politica funziona solo se la si fa tutti e tutti i giorni, e ora si fa di tutto per dirci che è una cosa sporca che non deve essere fatta.

Conosci un dialetto ?           

Purtroppo no.

Il tuo grande sogno nel cassetto? 

Rinascere come lampone in Val di Mello.

teseo

Autore:

Segui il blog su www.ideeacolori.com

3 pensieri riguardo “Creatività e scrittura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...