Pubblicato in: MEDITAZIONE

La percezione del mondo

Ognuno di noi ha una propria percezione della realtà orientata dai propri schemi mentali e opinioni. Non sono meccanismi razionali, sono automatismi attivati dal nostro cervello, il quale, per far fronte alla moltitudine di informazioni che riceve, ricorre a scorciatoie che gli permettono di interpretare la realtà più velocemente e più facilmente. Grazie a questa moltitudine di filtri,  la nostra mente reinterpreta continuamente la realtà. Per questo la nostra percezione del mondo non sarà mai uguale alla percezione degli altri.

propositi-2012-equilibrio-152333_lNel momento in cui riceviamo dall’esterno dei messaggi, positivi o negativi che siano, che sono contrari alle nostre convinzioni, automaticamente cercheremo  di metabolizzarle e incasellarle di modo da confermare le convinzioni che abbiamo in merito.

Quando viviamo qualcosa che è contrario a ciò in cui crediamo, proviamo uno stato di disagio più o meno forte. Tale disagio si chiama stato di “dissonanza cognitiva” e,  per liberarcene, cercheremo di ristabilire un nuovo punto di equilibrio fra le nostre convinzioni e ciò che ci circonda.

La pratica del distacco e della rottura delle abitudini che propongono le filosofie orientali serve a cercare di distaccarsi da queste dinamiche automatiche.

Rompere le abitudini e praticare il distacco,  serve per consapevolizzare (con il tempo e molta pazienza) queste dinamiche e poter così  smorzare le “scorciatoie” che ci portano a formulare giudizi automatici, permettendoci di aprire la mente a nuovi punti di vista che ci aiutano a stare meglio.

Questo esercizio non ha mai fine. Perché con il tempo le novità entrate nella nostra percezione del mondo si trasformeranno in nuove convinzioni che potrebbero non essere adatte a noi per sempre. Per questo la buona pratica del distacco e della consapevolezza non va mai abbandonata ma coltivata nel lungo periodo.  L’esercizio, ci aiuterà a cogliere i momenti in cui stiamo giudicando automaticamente e ci aiuterà nell’ascolto di quello che invece abbiamo intorno e a coltivare così anche il rispetto del prossimo e della sua percezione della realtà.

C.

Autore:

Segui il blog su www.ideeacolori.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...