Pubblicato in: APPUNTI DI VIAGGIO

Chichén Itzà

Dopo 24 ore di viaggio, girovagando all’alba e con il jet-leg ancora in corpo, ci siamo accorti di essere arrivati in paradiso! Spiaggia di palme e sabbia bianca, mare di quattro tonalità diverse di azzurro e blu, pesci che ti nuotano fra i piedi e scoiattoli che girano fra le sdraio! Ci troviamo nello Stato di Quintana Roo in Messico, nel tratto di costa a metà strada fra Playa del Carmen e Tulum. Il paesaggio è caraibico con folti giungle, palme e cocchi.

Qui i nativi hanno discendenze Maya e una conformazione fisica tipica degli indios. I bambini hanno i lineamenti orientali a ricordare le loro antiche origini asiatiche. La gente è affabile e sorridente. Loro non sudano e non sembrano soffrire il caldo, non hanno peli e quando piove non cercano riparo. Vivono la natura per quello che è. La terra è sacra e pregano il Dio Chack per avere la pioggia. Lo sapevate che esiste ancora la lingua Maya?

Lungo la strada che da Playa del Carmen ci porta a Chichén-Itzà, ci ritroviamo immersi in chilometri di giungla e, qua e là, compaiono piccoli agglomerati di case e capanne dove si vendono gli oggetti artigianali più svariati. Loro dormono nelle amache fatte a mano e io ne desidero tanto una matrimoniale ma .. nel mio soggiorno mi sa che non ci sta!! .. La cosa più buona che c’è secondo me sono il cacao (i grani che vengono tritati per fare il cioccolato come nel film chocolat!)  e il miele. … Però ora che ci penso anche le fajitas sono buone con le tortillas e i peperoni e le zucchine … miam miam!

E poi le farfalle!!! C’è un’innumerevole quantità di farfalle multicolore che sembrano accompagnarti lungo il viaggio. Non ho mai visto così tante farfalle .. mi piacerebbe fotografarle ma vanno troppo veloci!!

img_01-32Arrivati a Chichen Itzà (verso mezzogiorno) siamo abbastanza certi di morire di caldo e che di noi rimarrà solo una piccola pozzanghera! .. Ma non importa sappiamo che ne vale la pena, stiamo per visitare una delle sette meraviglie del mondo… La nostra guida è un personaggio molto particolare che ha scelto di vivere in Messico  già da diversi anni (tutta invidia la mia!!). Lo vediamo mettersi  un asciugamano in testa e armarsi di ombrello … mumble mumble … chissàà.. forse ci dobbiamo preoccupare??!!!

Entriamo nel sito e iniziano a raccontarci l’affascinante storia dei Maya. La piramide è davvero meravigliosa, sorprendete .. più piccola di quello che immaginavo ma con qualcosa di carismatico, attraente, magico …

Non ci fanno ne salire ne vedere il giaguaro con gli occhi di smeraldo che si trova all’interno .. questo ci delude un po’. Ci raccontano perché si stabilirono qui, come e perchè facevano i sacrifici e come sono poi andati a finire…. Alla seconda pioggia tropicale che non fa altro che far salire il tasso di umidità cominciamo a capire lo strano abbigliamento della nostra guida!

Intanto, io e il tesorino decidiamo di visitare tutte e sette le meraviglie del mondo: il Colosseo, Chichén Itzá, il Cristo di Rio, la muraglia cinese, il Taj Mahal, il Sito di Petra e la città perduta di Machu Picchu.  … e con questo siamo a due!! 🙂

C.

Autore:

Segui il blog su www.ideeacolori.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...